Blade Runner 2049: Edward James Olmos tornerà a essere Gaff

0
SHARE

Tutto sembra pronto per Blade Runner 2049; dopo trailer e trama, anche il cast comincia ad avere conferme. È il caso di Edward James Olmos, alias Gaff.

Il volto di uno dei personaggi più ambigui di Blade Runner sarà lo stesso nel sequel

Protagonista di una delle più belle serie tv degli ultimi 20 anni, Battlestar Galactica (2004-2009), Olmos ha dichiarato a TheTRENDTalk:

“Ho firmato un accordo di non divulgazione di sette pagine. L’ha firmato il mio manager. L’ha firmato il mio agente. Tutti l’hanno firmato. Non dovrei parlarne a nessuno. Sapete cosa? Questa è la prima volta che confesso al mondo intero che, sì, sarò Gaff in Blade Runner 2049.”

Poi, sul suo ruolo, ha aggiunto:

“Il mio ruolo sarà lo stesso dell’originale. Allora avevo quattro scene; qui ne avrò soltanto una. Ma, di nuovo, è una scena intensa.”

L’autore degli origami nel primo film era proprio lui, Gaff. Dalle molteplici letture poi che si possono fare di Blade Runner, il personaggio potrebbe poi essere stato a conoscenza della natura replicante di Deckard. Le esplosioni di teorie tra i fan potrebbero trovare in questo sequel conferme. E, certo, Olmos sarà figura centrale per molte spiegazioni, anche con una sola scena a disposizione.

Blade Runner 2049: Edward James Olmos tornerà ad essere Gaff

Sarà certo difficile, però, togliere l’impressione che questo sequel sia solo una passerella per gli attori del vecchio cast di Blade Runner, ormai settantenni. Trentacinque anni sono tanti per pensare a un secondo capitolo che discenda naturalmente dal primo. Se poi aggiungiamo il profondo significato simbolico, la maestria registica, l’immaginario collettivo che ha generato, nonché l’alone di mistero di cui è riuscito ad ammantarsi il film dell’82, questo sequel odora ancor più di trovata di marketing. Il 6 ottobre 2017 porterà qualche risposta; nel frattempo ci sarà chi si lamenta e chi non aspetta altro.