Natalie Portman: “Le mie co-stars maschili vennero pagate il triplo”

0
CONDIVIDI

Dopo la sconvolgente rivelazione di Emma Stone, è venuta la conferma di Natalie Portman.

Natalie Portman ha infatti rivelato in una recente intervista di essere stata pagata un terzo delle sue co-stars maschili in No Strings Attached (2011). La pellicola risale a poco prima che ricevesse l’Oscar per la sua performance in Il cigno nero, quindi non possiamo giustificare l’accaduto con una sua inesperienza.

Ecco la sua dichiarazione:

“Le mie co-stars maschili vennero pagate il triplo di me. Non mi feci valere come avrei dovuto. Voglio dire, veniamo tutti pagati molti soldi, è difficile anche solo tentare di lamentarci, ma questa disparità di genere è una pazzia”.

L’attrice ha anche aggiunto una critica non da poco al mondo del cinema:

“A confronto con gli uomini, in gran parte delle professioni, le donne guadagnano 80 cent ogni dollato guadagnato dai maschi. A Hollywood le donne valgono ancora meno, valiamo 30 cent ogni dollaro maschile”.

Per quanto tempo ancora dovremo ascoltare queste ingiustizie? Quanto dovremo aspettare perché la differenza di genere venga apprezzata e non sanzionata?

Pubblicità